header ordine

Salva

Salva

Pubblichiamo la sintesi del lavoro presentato dal nostro iscritto  Antonio Dore al Congresso  annuale  EANM tenutosi in ottobre a Göteborg in Svezia.

  • Performance Evaluation of Different Dose Calibrators for the Measurement of Ra-223 activity

    SCOPO
    Valutare le prestazioni di diversi calibratori di dose commerciali per la misura di attività di dicloruro di Radio-223, un nuovo radiofarmaco alfa-emittente recentemente disponibile per il trattamento delle metastasi ossee dolorose derivanti dal carcinoma prostatico ormono-resistente. Poiché è importante la misurazione dell’attività residua nel vial dopo l’aspirazione con siringa e la somministrazione del Ra-223, è necessario conoscere l’affidabilità degli strumenti di misura con basse attività di questo radiofarmaco.
    MATERIALI E METODI
    Una sorgente tracciabile di Ra-223 (6 MBq) è stata usata, in primo luogo, per determinare una fattore di calibrazione appropriato per l’isotopo Ra-223, quindi per testare le prestazioni di cinque diversi calibratori di dose presenti nella nostra radiofarmacia.
    Una sorgente di Cs-137, anch’essa tracciabile, è stata utilizzata per eseguire il controllo di qualità per la stabilità giornaliero per ogni calibratore di dose.
    Il fattore di calibrazione per il Ra-223 è stato determinato per ciascun calibratore di dose misurando il Ra-223 con il fattore del Cs-137 e calcolando poi il rapporto Ra-223/Cs-137 alla massima attività di Ra-223 e alla migliore statistica di conteggio disponibile.
    Sono state eseguite dieci misurazioni giornaliere dell'attività della sorgente di Ra-223 a cui è stato sottratto il valore del fondo.
    La linearità, accuratezza e precisione degli strumenti sono stati valutati finché l’attività di Ra-223 non ha raggiunto 0,05 MBq, l'attività pro-kilo somministrabile.
    Per ogni calibratore di dose, l’Incertezza Combinata Standard è stata calcolata prendendo in considerazione l’accuratezza, la precisione e l’1% di errore sulla sorgente stessa, al diminuire dell’attività.
    RISULTATI
    Come previsto, a causa delle basse attività misurate, tutti gli strumenti hanno mantenuto la linearità ben all’interno del range del ±5% del valore atteso. Anche la precisione era nel range del ±5% per tutti i calibratori di dose fino a quando si misuravano attività superiori a 0,4 MBq; la precisione al di sotto del 2% è stata conservata per attività ancora più basse.
    il limite suggerito del %5 per l’incertezza di misura di radiofarmaci terapeutici è stata raggiunta a diverse attività tra gli strumenti valutati, e questo valore di attività è stato scelto come minima attività misurabile con ciascun calibratore di dose.
    CONCLUSIONI
    Nonostante caratteristiche fisiche impegnative, la misurazione dell’attività di radioisotopi alfa-emittenti può essere eseguita con successo utilizzando calibratori di dose standard. La caratterizzazione, il fattore di calibrazione determinato individualmente per ogni calibratore di dose, così come l’attività di fondo, devono obbligatoriamente essere considerate per ottenere misurazioni affidabili di attività di Ra-223.

 

 

 

Sei qui: Home Notizie Formazione - Documenti utili ASSOCIAZIONE EUROPEA DI MEDICINA NUCLEARE