LogoSito rivisto

Contributi - Eventi

Come pagare il MAV d'iscrizione 2020 e sottoscrivere la polizza assicurativa. 


 Per tutte le 19 professioni sanitarie, il pagamento del MAV 2020 (tassa d'iscrizione annua all'Albo di 96,00 euro + 1,85 di spese) avverrà tramite la piattaforma  https://iscrizioni.alboweb.net./


I professionisti dovranno accedere con nome utente e password - (Accesso all'area riservata)  e troveranno il banner per scaricare il MAV e pagarlo, entro gennaio 2020.

Troveranno anche il banner per scaricare il MAV  per l'assicurazione e pagarlo, scegliendo tra le due opzioni disponibili (30 o 34 euro + 1,85 di spese). I professionisti sanitari devono essere assicurati per colpa grave.

ATTENZIONE!  Solo per TSRM e ASS. SANIT iscritti nel 2018 seguire questo link per accedere alla piattaforma


 

 Tutti gli iscritti sono già registrati, non utilizzare il banner  REGISTRATI

Accesso Portale

 

Nella Piattaforma è ancora presente il MAV 2019, per chi ancora non l'avesse pagato. Suggeriamo di mettersi in regola al più presto.

 



 Informazioni generali


 

Alcune informazioni in sintesi

La polizza prevede un’unica scadenza per tutti gli aderenti, fissata alle ore 24:00 del 31 dicembre di ogni anno. Anche chi aderisce in corso d’anno avrà come scadenza il 31 dicembre dell’anno di adesione. Il premio/contributo assicurativo è dovuto per intero in quanto con l’accesso alla copertura assicurativa vengono garantite, secondo la formulazione claims made, le richieste di risarcimento anche se relative a eventi dannosi posti in essere prima della copertura, anche oltre i 10 anni previsti dalla Legge in quanto la polizza prevede la c.d. “retroattività illimitata”.
Lo stesso meccanismo si applica al caso di cessazione: acquistando la copertura assicurativa si acquisisce il diritto ad essere coperti per richieste di risarcimento ricevute dopo la cessazione definitiva dell’attività professionale, anche oltre i 10 anni previsti dalla Legge in quanto la polizza prevede la c.d. “ultrattività  illimitata”.
In sintesi la copertura non può essere ricondotta ai soli mesi che intercorrono tra la sua accensione e la prima scadenza annuale proprio perché estesa nel tempo illimitatamente al passato e, in caso di cessazione dell’attività, al futuro.

Unica eccezione alla regola è quella che riguarda chi inizia l’attività e contestualmente si iscrive per la prima volta all’albo (neolaureati): in questo caso la copertura retroattiva (pur non essendo contrattualmente esclusa) non ha valore in quanto non c’è un’attività pregressa da coprire, e l’eventualità di attivazione di una postuma per cessazione definitiva dell’attività professionale è un evento altamente improbabile. Per questa ragione sono previste delle riduzioni di premio/quota assicurativa al 50% per chi inizia nel primo semestre e al 25% per chi inizia nel secondo semestre.